Libera Voghera

 

logo libera

 

Scarica la locandina in pdf

Dopo Vigevano e Pavia anche Voghera si sta organizzando per attivare un presidio di “Libera”. La proposta arriva dalla Consulta per i Problemi Sociali del Comune di Voghera, a cui aderiscono oltre 50 realtà del volontariato e del terzo settore Vogherese. Il percorso, organizzato grazie alla collaborazione e al sostegno del Comune di Voghera, dal Centro Servizi per il Volontariato della Provincia di Pavia, di Libera Pavia e Vigevano e del Comitato Soci Coop, sarà strutturato in 3 incontri.

Programma

  • Sabato 11 maggio
    alle ore 16.00 In seno agli eventi della Fiera dell’Ascensione, si terrà un incontro presso la Biblioteca Civica sul tema: “radicamento delle Mafie nel nostro territorio”.  (L’evento è inserito nel programma fieristico Dell’Ascensione di Voghera)
  • sabato 25 maggio
    alle ore 16.00 Sempre presso la Biblioteca Civica, tema: “la nuova vita dei beni confiscati alle mafie”.
  • sabato 1° giugno
    alle ore 18.00 Incontro finale presso l’AUSER di Voghera con Davide Saluzzo, referente di Libera in Lombardia che indicherà i percorsi per costruire la rete ed il presidio nel nostro capoluogo Oltrepadano.

Al termine di ogni incontro sarà offerto un aperitivo con i prodotti di “Libera Terra” a cura del Comitato soci Coop di Voghera.

L’associazione “Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” è nata il 25 marzo 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alle mafie e promuovere legalità e giustizia. Attualmente Libera è un coordinamento di oltre 1500 associazioni, gruppi, scuole, realtà di base, territorialmente impegnate per costruire sinergie politico-culturali e organizzative capaci di diffondere la cultura della legalità.

E’ urgente il bisogno di un intervento culturale sulla legalità anche nella nostra città, spiegano gli organizzatori: il territorio Oltrepadano, pur non avendo nessun primato, è coinvolto, come in tutto il resto del Paese, in fatti di non legalità. Siamo consci che solo con il “NOI” si può arrivare a un risultato convincente e credibile. Come ripete spesso Don Luigi Ciotti, presidente di Libera, è il “NOI che vince”, ognuno deve sentirsi chiamato in prima persona: “la spina dorsale della democrazia e della Costituzione è la responsabilità. L’articolo 4 ci invita a metterci in gioco per il bene del Paese… il cambiamento ha bisogno di ognuno di noi”.

L’invito della Consulta per i Problemi Sociali a partecipare a questi incontri, per la costituzione del presidio di Libera, è per tutta la cittadinanza, soprattutto per chi già opera nel diffondere la cultura della legalità. L’adesione è aperta a tutte le associazioni, scuole, e cittadini che intendono ribadire con forza la loro voglia di essere contro tutte le mafie, contro la corruzione politica e contro gli intrecci clientelari che alimentano gli affari delle organizzazioni criminali e l’illegalità, e di voler continuare a costruire percorsi di: libertà, cittadinanza, informazione, legalità, giustizia, solidarietà.

La nascita di questo coordinamento a Voghera rappresenterà dunque un momento di straordinaria importanza nella storia della città, un segnale molto forte di solidarietà e di speranza per tutti coloro che sono o sono stati vittime di ingiustizie, e un’occasione per tutti gli altri per dimostrare il proprio impegno e la propria vicinanza agli ideali della giustizia e della legalità.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *